Twitter Facebook Google+
Contatti: +39 371 1842531 | info@laviadeimonti.com

Trekking e viaggi a piedi. Le nostre proposte per il 2019

Trekking e viaggi a piedi. Le nostre proposte per il 2019

Per la stagione 2019 La via dei monti, in collaborazione con Itexists Unconventional Italy, tour operator specializzato in viaggi “unconventional”, ha preparato per voi numerosi trekking e viaggi a piedi nei luoghi più suggestivi dell’Appennino: dalle alte quote di crinale dell’Alta via dei Parchi, alle suggestioni storiche di città d’arte come Lucca e Pisa, fino al mare azzurro delle Cinque Terre.

Per informazioni sulle escursioni in programma: 3711842531, info@laviadeimonti.com.

Ecco le nostre proposte:

 

Il cammino degli acquedotti.

Date disponibili: 14-15 Settembre 2019; 9-10 Novembre 2019.

3711842531 o info@laviadeimonti.com per info tecniche e prenotare il tour.

 

Come un liquido filo d’Arianna, l’acqua sarà l’elemento conduttore di questo cammino di due giorni attraverso paesaggi naturali e architetture umane di rara bellezza.

Suggestivo trekking di due giorni immersi nella natura dei monti pisani e nella bellezza di due famose città d’arte: Lucca e Pisa.

Partendo dalle mura di Lucca risaliremo il percorso dell’acquedotto ottocentesco detto “del Nottolini” che, tramite ardite opere idrauliche, raccoglieva e trasportava l’acqua potabile dalle sorgenti del monte Serra alla città di Lucca. Dopo la notte trascorsa nel paesino di Vorno ripartiremo alla volta del valico di Campo Croce per scendere poi verso Pisa seguendo questa volta il tracciato dell’acquedotto mediceo che ci condurrà fino alla piazza delle Gondole, a due passi dalla torre pendente.

Il pacchetto completo, comprensivo di: 2 giorni di escursione con Guida Ambientale Escursionistica, aperitivo di benvenuto, cena tipica, colazione, assicurazione ha il costo di 135,00 euro.

 

 

 

Cinque Terre mare e monti.

Date disponibili: 28-29 Settembre 2019

per info prezzi e prenotare il tour potete contattarci al 3711842531 o a info@laviadeimonti.com

Due giorni fra il verde e l’azzurro, fra sentieri immersi nelle fragranze della macchia mediterranea…e “sentieri” d’acqua affacciati a coste rocciose punteggiate di misteriose grotte marine.

In questa fantastica esperienza, accompagnati da Davide, potremo scoprire che solcare le onde del mare a bordo di un kayak è più facile di quanto si pensi, scopriremo come si prepara il vero pesto alla genovese, ci tufferemo da calette raggiungibili solo via mare e percorreremo sentieri antichi fra i borghi marinari delle Cinque Terre.

Il pacchetto completo, comprensivo di: 2 giorni di escursione con Guida Ambientale Escursionistica (escursione in Kayak e trekking), nolo canoa, corso di pesto con degustazione di prodotti tipici, pernotto e prima colazione, assicurazione ha il costo di 145,00 euro.

 

 

Trekking sull’Alta via delle cinque Terre

Date disponibili: 12-13 Ottobre 2019

Un trekking itinerante di due giorni lungo uno dei sentieri più panoramici d’Italia: l’Alta via delle Cinque Terre. Un itinerario escursionistico di grande bellezza che ricalca le orme di antiche strade romane.

Stretti fra il verde dei monti liguri e l’azzurro intenso del mare partiremo a piedi dalla spiaggia di Levanto per raggiungere, seguendo il sentiero verde azzurro affacciato sul mare, il santuario di Soviore, dove pernotteremo all’interno di un antico ospitale del 1200 con vista sulla costa delle Cinque Terre.

Il secondo giorno raggiungeremo il valico del Termine e percorreremo in una lunga traversata sul filo del crinale delle Cinque Terre, l’alta via fino al monte Marvede (la cima più alta delle Cinque Terre).

Da qui proseguiremo fino al colle del Telegrafo, stretto fra il Golfo dei Poeti e la costa rocciosa delle Cinque Terre, per poi scendere attraverso i tipici vigneti terrazzati, fino al borgo marinaro di Riomaggiore, dove terminerà il nostro trekking. Da Riomaggiore rientro in treno verso La Spezia o Levanto.

Programma del tour:

Sabato: ritrovo ore 10.00 a Levanto. Prima tappa: Levanto, punta Mèsco, Colla dei Bagari, Montenegro, Soviore.

Distanza: circa 12 Km, Dislivello: circa 700m in salita, circa 300 m in discesa.

 

Domenica: Partenza da Soviore attorno alle ore 8.30. Seconda Tappa: Soviore, passo del Termine, monte Marvede (la cima più alta delle Cinque Terre), Telegrafo, Riomaggiore.

Distanza: circa 20 Km, Dislivello: circa 700m in salita, circa 900 in discesa

Durata: 2 giorni

Attività: Trekking itinerante di due giorni

Difficoltà (trekking): E (escursionistica). Non ci sono difficoltà tecniche, il percorso del secondo giorno richiede un minimo di abitudine al movimento, per la lunghezza.

Note attrezzatura minima: calzature da trekking (obbligatorie: NO scarpe da ginnastica), abbigliamento comodo per camminare, zaino 20-30 lt, cappello ed occhiali da sole, giacca antiacqua.

Per maggiori info e iscrizioni: info@laviadeimonti.com o 3711842531 (Davide)

 

Autunno marchigiano:tra boschi colorati, un antico monastero e una grande montagna

DUE giorni sull’APPENNINO UMBRO-MARCHIGIANO, al di fuori degli itinerari più battuti dal turismo di massa. La nostra base sarà la foresteria dell’antichissimo MONASTERO DI FONTE AVELLANA (risalente all’anno 980 d.C.): citato persino da Dante nel Paradiso della Divina Commedia, luogo suggestivo e mistico, immerso in una selvaggia boscaglia di querce, aceri e noccioli, e sovrastato dal MONTE CATRIA, vetta più alta della provincia di Pesaro e Urbino.

Proprio la cima del Catria sarà la nostra méta domenicale. Affronteremo in salita la DIRETTISSIMA O VIA DELLA MEDITAZIONE, sentiero non difficile ma ripido e dal notevole dislivello; in discesa utilizzeremo poi il SENTIERO DEI CARBONAI, addentrandoci nel suggestivo bosco di Fonte Avellana. NATURA, STORIA e GEOGRAFIA saranno le nostre “materie” preferite in questo weekend!
Date proposte: 5 e 6 ottobre 2019

IN DETTAGLIO.
Ritrovo ore 14:30 di sabato 5 ottobre al Monastero della Santa Croce di Fonte Avellana 699 m (PU), comune di Serra Sant’Abbondio.

sabato 5/10: ritrovo con la Guida e benvenuto. Breve escursione di “acclimatamento” nei dintorni del Monastero, ai piedi del Monte Catria.

domenica 6/10: salita al Catria, quota 1701 m slm; itinerario ripido e con notevole dislivello (1002 m), su sentiero scarsamente frequentato, la cosiddetta “direttissima” o “via della meditazione” (così chiamata perché in passato i monaci salivano in preghiera sino alla croce di vetta). La discesa avverrà lungo il “sentiero dei carbonai”, anche questo ripido e non molto frequentato. Al termine, saluti finali e arrivederci alla prossima avventura!
La Guida ha facoltà di variare sul momento i percorsi degli itinerari proposti per cause tecniche o meteorologiche.

Difficoltà
E+ (escursionistica impegnativa) nella scala delle difficoltà CAI (Club Alpino Italiano).

Necessaria una buona condizione psico-fisica, calzature e abbigliamento adeguato. I tracciati sono privi di difficoltà tecniche e di passaggi alpinistici, ma il dislivello di mille metri e alcuni tratti di sentiero stretto e scosceso vanno valutati attentamente al momento dell’iscrizione. Per qualunque dubbio o richiesta di maggiori informazioni tecniche è sempre possibile contattare la guida.

Attrezzatura
Scarponi da montagna obbligatori (no scarpe da ginnastica, no scarpe da trail, no scarpe basse); abbigliamento a strati: pantaloni lunghi, intimo tecnico, pile, giacca a vento/piumino leggero, guscio impermeabile antipioggia, guanti e berretto invernale, bandana/berretto estivo, occhiali da sole, magliette di ricambio e un pantalone di ricambio; zaino tecnico da 20-30 litri.
La Guida ha facoltà di non accettare all’escursione, anche sul momento, chi si presentasse con calzature e abbigliamento non adeguato.

Età minima
16 anni purché abituati a lunghe escursioni in montagna anche di più giorni e previa comunicazione alla Guida.
Costo Guida: 30 euro a persona, più spese di vitto e alloggio per una notte.
Numero minimo di partecipanti: 5, fino a un massimo di 15.

Dati tecnici riassuntivi dell’escursione domenicale
Dislivello totale in salita: 1002 m
Dislivello totale in discesa: 1002 m
Tempo totale di cammino: 7 ore circa
Quota minima: 699 m
Quota massima: 1701 m

Info e iscrizioni: 3486938044 Francesco

 

FUGA DOLOMITICA: tre giorni nel Gruppo del Catinaccio

TREKKING di tre giorni nel cuore delle DOLOMITI: un unico Rifugio in quota a quasi 2000 m come “campo base”, e tre escursioni diverse alla scoperta di uno dei gruppi montuosi più famosi e frequentati al mondo, il Catinaccio, noto anche come Rosengarten, il giardino delle rose. Affronteremo sentieri ripidi ma facili, sovrastati da torri e pareti dolomitiche che hanno fatto la storia dell’alpinismo. Oltre a qualche percorso molto conosciuto, privilegeremo i LUOGHI MENO BATTUTI DALLE MASSE, per una scoperta più completa e “diversa” di queste montagne. NATURA, STORIA e LEGGENDE ci accompagneranno nel corso di tutto il trekking.

IN DETTAGLIO.
Ritrovo ore 9:30 di venerdì 19 luglio al Passo di Costalunga 1753 m (BZ/TN), confine tra le Province Autonome di Bolzano e Trento.
1^ tappa: Passo di Costalunga > Rifugio Gardéccia 1949 m attraverso i classici sentieri “da rifugio a rifugio” dell’alta Val di Fassa. 530 m di dislivello in salita e 334 m di dislivello in discesa, 4 ore e 15 minuti di cammino (soste escluse); pernottamento al Rifugio Gardéccia.
2^ tappa: salita alla Cima del Larséc 2889 m; itinerario lungo e con notevole dislivello, ma di facile percorrenza, dapprima su sentieri classici, poi su percorso scarsamente frequentato dal turismo di massa; la vetta, a due passi da luoghi famosi, viene raggiunta solo da pochissimi escursionisti ogni estate. Dislivello in salita 1000 m, in discesa altrettanti, 6 ore di cammino circa (soste escluse). Nuovo pernottamento al Rifugio Gardéccia.
3^ tappa: Rifugio Gardéccia > Passo di Costalunga, attraverso il Passo delle Cigolade e la Malga Ciarlong; per il rientro percorreremo sentieri diversi da quelli dell’andata, anche oggi con un finale insolito e lontano dalle méte del turismo di massa. Dislivello in salita 604 m, in discesa 800 m, 4 ore e 30’ di cammino circa (soste escluse).
La Guida ha facoltà di variare sul momento i percorsi degli itinerari proposti per cause tecniche o meteorologiche.

Difficoltà.
E+ (escursionistica impegnativa) nella scala delle difficoltà CAI (Club Alpino Italiano). Necessaria una buona condizione psico-fisica, calzature e abbigliamento adeguato. I sentieri sono privi di difficoltà tecniche e di passaggi alpinistici, ma la somma delle fatiche di più giorni e le alte quote raggiunte vanno valutate attentamente al momento dell’iscrizione. Per qualunque dubbio o richiesta di maggiori info tecniche è sempre possibile contattare la guida.

Attrezzatura.
Scarponi da montagna obbligatori (no scarpe da ginnastica, no scarpe da trail, no scarpe basse); abbigliamento a strati: pantaloni lunghi, intimo tecnico, pile, giacca a vento/piumino leggero, guscio impermeabile antipioggia, guanti e berretto invernale, bandana/berretto estivo, occhiali da sole, magliette di ricambio e un pantalone di ricambio; zaino tecnico da 30-40 litri.
La Guida ha facoltà di non accettare all’escursione, anche sul momento, chi si presentasse con calzature e abbigliamento non adeguato.

Età minima.
16 anni purché abituati a lunghe escursioni in montagna anche di più giorni e previa comunicazione alla Guida.

Dati tecnici riassuntivi.
Dislivello totale in salita: 2134 m
Dislivello totale in discesa: 2134 m
Tempo totale di cammino in tre giorni (soste escluse): 13 h e 45’
Quota minima: 1753 m
Quota massima: 2889 m

Per info e iscrizioni:  348.6938044, info@laviadeimonti.com.

 

 

Trekking dell’Alta via dei parchi

Date disponibili: 7-8-9 Giugno 2019

per info prezzi e prenotare il tour potete contattarci al 3711842531 o a info@laviadeimonti.com

Vi attende un percorso itinerante lungo l’alta via dei Parchi su sentieri di alta montagna e antiche vie di valico dove potrete ammirare le cime più alte dell’appennino Modenese. Estese foreste e panoramici crinali affacciati sul Tirreno, laghi glaciali, antichi borghi arroccati sui monti, praterie di alta quota coperte di mirtillaie faranno da sfondo a questo suggestivo trekking di tre giorni lungo uno dei tratti più belli dell’Appennino settentrionale.
La via dei Monti ha ideato questo programma per permettere a tutti gli appassionati di Trekking di godersi questa fantastica esperienza, arricchita da un servizio in cui non dovrete preoccuparvi di nulla. Davide sarà la vostra guida in questa esperienza a contatto con la natura ed organizzerà il trasporto del bagaglio che troverete al vostro arrivo nelle varie tappe.
Partendo dall’Abetone raggiungeremo il Lago Santo in un avvincente “Tappone” di Montagna attraverso il crinale. Toccando il monte Gomito, passo d’Annibale, foce a Giovo attraversando le valli glaciali delle Pozze e delle Tagliole, giungerete alla vostra prima tappa notturna in  rifugio sulle sponde del lago Santo, a 1500 m di quota.
Il secondo giorno potremo percorrere una lunga e panoramica tappa di crinale, una delle più belle dell’Alta via dei Parchi, dal lago Santo al suggestivo borgo di San Pellegrino in Alpe, luogo carico di storia e suggestioni, arroccato su un ameno passo appenninico.
Il terzo giorno da San Pellegrino scenderemo nella valle del Pelago attraverso antiche vie di comunicazione: la Via Vandelli e la via Vecchia del Pelago. Prima di raggiungere Pievepelago, toccheremo anche Roccapelago con la possibilità di visitare la rocca ed il museo.

Il pacchetto completo, comprensivo di: 3 giorni di escursione con Guida Ambientale Escursionistica, 2 pernotti con cena e prima colazione, trasporto bagagli, servizio navetta per il primo giorno, assicurazione ha il costo di 265,00 euro.